• 06 2279 6885

Sedute per Ufficio - Gruppo Smau

Quando si arreda un ufficio o una casa è importante considerare le sedute, poiché su di esse si trascorre molto tempo sia se ci si vuole rilassare, sia per stare al pc o fare qualsiasi altra cosa.

In ufficio ciascun impiegato vuole una seduta comoda sulla quale restare durante l’orario di lavoro, il capo, invece, con ogni probabilità desidera una sedia presidenziale che abbia maggior prestigio rispetto a quelle dei dipendenti; persino i clienti provenienti dall’esterno preferiscono trovare le sedute migliori e più confortevoli per sostare in sala d’attesa o sedersi comodamente quando vengono ricevuti negli uffici.

Sicuramente la decisione di acquisto per una seduta non ha lo stesso peso se riferita alla propria abitazione o al luogo di lavoro.

Infatti scegliere sedie, poltrone e divani per la propria casa è sicuramente una cosa piacevole e semplice, soprattutto se ci si affida al proprio senso estetico e se si presta attenzione ad alcune caratteristiche importanti, come il materiale, lo stile, la forma, il colore.

Decidere di comprare sedute per gli uffici, invece, potrebbe sembrare più difficile, poiché bisogna valutare diversi fattori: spazi disponibili, stile dell’ambiente, comodità per tutti i lavoratori, praticità, rispetto delle normative europee per i lavoratori e i visitatori.

Per fortuna riguardo a questo ultimo dettaglio, le case produttrici di sedute per le sale d’attesa e operative hanno adeguato da tempo gli standard di produzione agli ordinamenti vigenti.

Per le sale d’attesa esistono svariate soluzioni che uniscono comodità e design senza trascurare l’importanza dei materiali utilizzati in fase di realizzazione.  

La sala d’attesa e le sue sedute sono molto importanti, devono essere accoglienti e rispecchiare lo stile dell’ufficio, poiché costituiscono una sorta di biglietto da visita dell’azienda o del professionista, si tratta della stanza in cui quasi tutti i visitatori devono sostare per un pò di tempo prima di essere ricevuti.   

A seconda delle esigenze e dei gusti dell’arredatore, le sale d’attesa possono essere dotate di sedie agganciabili, impilabili, su trave con o senza ancoraggio a terra, poltrone e divani con o senza piedini regolabili.

Ovviamente la scelta dell’una o dell’altra va eseguita in base allo stile e agli spazi destinati alle sedute.

Per le stanze grandi si può optare per le sedute ampie con braccioli e per i divani monoblocco o componibili, ancora più comodi.

Negli ambienti più piccoli, invece, bisogna ottimizzare gli spazi e optare per sedute di dimensioni ridotte.

Se si scelgono i divani, è opportuno considerare approfonditamente quelli componibili, poiché sono più facili da disporre in maniera ottimale; se invece si preferisce utilizzare le sedie, allora è meglio escludere quelle con i braccioli che sono più ingombranti, a meno che non abbiano delle misure adeguate alla specifica circostanza.

In base alle esigenze e allo stile si può scegliere anche il colore, l’altezza dello schienale, la forma, il materiale della struttura e dell’imbottitura, la presenza o meno di ruote, il poggiatesta e, talvolta, si ha finanche la possibilità di personalizzare il tutto con delle lavorazioni ad hoc.

Le sedie o poltrone operative, invece, sono realizzate con un preciso obiettivo: assicurare comfort a chi le utilizza!

Gli impiegati lavorano per molte ore alla scrivania ed hanno bisogno di una sedia ergonomica e confortevole per evitare il mal di schiena, che colpisce di frequente chi lavora per tanto tempo seduto.

Oltre alla struttura ergonomica, le sedie operative devono avere un’altra caratteristica fondamentale: la possibilità di variazione dell’altezza, per fare in modo che la persona regoli la propria posizione rispetto alla sua statura, alla lunghezza delle gambe e alla misura in cui preferisce appoggiare le braccia e i gomiti sulla scrivania per svolgere comodamente il proprio lavoro. Di solito questo tipo di regolazione può essere fatta sia con l’ausilio di pistoni a gas che manualmente.

Insomma, le opzioni da tenere in conto sono davvero tante, la cosa più importante è che l’acquirente, al momento della scelta, consideri tanto le proprie preferenze estetiche quanto la finalità cui la seduta è destinata.